Surgital: migliorare e diversificare l’offerta per essere sempre al passo con i tempi

08/07/2019

Estratto da Inchiesta Surgelati Magazine numero 02-2019
“Si avverte un aumento della richiesta di piatti pronti surgelati da parte degli operatori professionali - afferma Andrea Bino, marketing manager di Surgital – e riteniamo che un ruolo fondamentale sia stato quello delle aziende che hanno contribuito, con investimenti in R&S, ad aumentare la fiducia nei confronti di queste tipologie di prodotti verso la quale si nutriva una certa diffidenza. Il nostro marchio Fiordiprimi dedicato ai piatti pronti surgelati destinati al canale horeca, in particolare al canale bar, è nato nel 1997 e da allora il nostro impegno è stato sempre altissimo nel migliorare e diversificare l’offerta. Il segreto è semplice quanto impegnativo: essere in costante contatto con gli operatori, ricettivi nei confronti delle loro esigenze, attenti ai loro problemi. Questo ci permette di calibrare la nostra offerta adeguandola alla domanda proponendo nuove referenze o riformulando quelle già in gamma negli ingredienti o nei formati. Un esempio recente è stato il passaggio di alcuni nostri piatti pronti da 300 g a 350 g: una variazione frutto di una valutazione fatta insieme ai professionisti del mondo horeca”.
La gamma si arricchisce di due novità: gli Spaghetti al ragù bolognese, una proposta che Surgital rivolge soprattutto ai locali situati in zone turistiche, oltre che al mercato oltreconfine, e i Ravioli ai pomodori datterini e basilico, con pomodori datterini 100- italiani. Oltre a queste due referenze, diventano maxi anche le Penne all’arrabbiata, le Tagliatelle al Ragù bolognese, i Taglierini ai funghi porcini e le Mezze penne al pomodoro.
La R&S è una voce che pesa moltissimo per l’attività di Surgital. “Non è un costo – sottolinea Bino - ma un investimento costante che ci restituisce frutti importanti. Molto importanti in questo senso sono le centinaia di appuntamenti formativi che gestiamo direttamente e, spesso, in collaborazione con i più importanti enti o associazioni di categoria. Sono momenti di confronto in cui nascono spunti che spesso si traducono poi in referenze che rinnovano la gamma. Nel 2018 abbiamo lavorato a 150 progetti, tra revisioni di prodotti esistenti e nuove referenze, di cui il 60percento destinato al settore PL, e il 13percento si è concretizzato, e il 40percento al nostro brand poi diventato prodotti nel 50percento dei casi. I cambiamenti nella nostra offerta negli anni sono stati molti e hanno avuto un riscontro forte da parte dei nostri clienti. Per esempio, i Fiordiprimi erano proposti in vaschette di carta. Dieci anni fa c’è stato il passaggio a una vaschetta di plastica riciclabile che si è dimostrata una soluzione ottimale sia per il rinvenimento che per il servizio. Grazie alla pellicola preforata, è possibile il rinvenimento nel forno microonde senza dover forare la confezione, offrendo grandi vantaggi agli operatori professionali”.
Surgital lavora con l’horeca (bar) e il door to door (come co-packer dei principali marchi). “Ognuno ha delle peculiarità distintive – precisa Bino - ma per entrambi vale il binomio gusto+servizio. L’uno non può prescindere dall’altro perché, sia i consumatori finali che i professionisti horeca richiedono sempre di più una pietanza appetizing, appagante e, dall’altro lato, praticità e velocità del rinvenimento”.
Per contribuire al miglioramento del livello di servizio, l’azienda ha sviluppato la Fiordiprimi Academy: il tour formativo in partnership con la scuola di formazione Ad Horeca. “Sono eventi destinati ai professionisti del mondo bar – racconta Bino - pensati per valorizzare al meglio l’uso del piatto pronto all’interno del locale. Obiettivo degli incontri è anche fornire tutte le informazioni che permettono ai gestori di locali di interpretare il piatto pronto come una risorsa versatile e facilmente gestibile in termini di food cost”.
Surgital è attiva anche sul fronte delle private label. “I consumatori attribuiscono alla marca del distributore sempre più fiducia – spiega Bino – e noi siamo co-packer di alcune insegne importanti e i nostri prodotti sono tra i più alto vendenti dei distributori nostri clienti. I nostri rapporti con la distribuzione sono ottimi: da sempre ci viene riconosciuta una grande attenzione alla qualità che va proprio della direzione di quell’innalzamento di valore percepito dei prodotti PL”.
Surgital - www.surgital.it

 

 

 

Aziende in Evidenza